XXIII° edizione Libri da Gustare 2020 Premio “Libro più gustoso dell’anno”

Riconoscimenti a: Giorgione, Stefano Bicocchi in arte Vito, Rems, Luisanna Messeri, Margherita Oggero, Roberta Schira, Tiziano Gaia e Edoardo Toia

Torna “Libri da Gustare” l’appuntamento annuale dedicato all’editoria enogastronomica e di territorio promosso dall’Associazioni Culturale “Ristoranti della Tavolozza” in collaborazione con il Casinò di Sanremo, che raggiunge l’importante traguardo della ventitreesima edizione. La commissione formata da giornalisti, chef, librai e gourmet, ha terminato la selezione dei libri ai quali sarà assegnata la targa “Libro da Gustare 2020” e che concorreranno al Premio “Libro più gustoso dell’anno”, dedicato a Claudia Ferraresi.

Le sezioni in concorso sono tre e sette i libri selezionati dalla giuria:

  • Cultura del cibo

Saggi, ricettari, guide che raccontano ed approfondiscono, anche utilizzando il solo linguaggio visivo, la storia e la cultura del cibo

  • Cultura del Vino e del bere

Saggi e guide che raccontano ed approfondiscono, anche utilizzando il solo linguaggio visivo, la storia e la cultura del vino

  • Il cibo in Letteratura

Narrativa nella quale il cibo è il tema attorno a cui si sviluppa il racconto oppure dove il cibo riveste un ruolo particolare nel tessuto narrativo

Targhe Libri da Gustare 2020:

  1. “Orto e Cucina 4: 50 ricette on the road. Viaggio al Nord” a cura di Giorgione (Gambero Rosso)
  2. “Buono da morire è il cibo che avvelena i bolognesi” con Stefano Bicocchi in arte Vito e REMS (Edizioni del Loggione)
  3. “I Nuovi Onnivori” di Roberta Schira (editore Antonio Vallardi)
  4. “La Cucina del Casale” di Luisanna Messeri (edizioni Rai Libri)
  5. “Guerra e Pane” di Margherita Oggero (edizioni Slow food)
  6. “Qui starete benissimo: ricette e storie delle Confraternite enogastronomiche italiane” a cura di Edoardo Toia (Nomos)
  7. Stappato. Un astemio alla corte di re Carlo” di Tiziano Gaia (Baldini e Castoldi)

 Menzione Speciale 2020

“Un cuore con la coda. Con il fiuto ti aiuto” a cura di Roberto Zampieri (Pluriversum)

 Sono confermate anche per il 2020 le collaborazioni con le rassegne nazionali, come la Fiera del Libro di Torino e di Imperia, il Festival Ubikate in mare di Savona, le rassegne letterarie “Sguardi laterali” di Andora e “Sale in Zucca” di Riva Ligure e il Blues Wine Festival.

L’iniziativa, è priva di qualsiasi carattere commerciale, non è strutturata come un concorso, ma ideata per incentivare la lettura e la cultura eno-gastronomica; il semplice fatto di essere stati selezionati tra i titoli che si aggiudicano la targa di “Libri da Gustare” costituisce un riconoscimento del valore e della qualità letteraria dell’opera scelta e della sua capacità di trattare e rappresentare il tema del cibo. La manifestazione può contare sul sostegno della BCC Banca di Caraglio e come sponsor tecnico Cuvage di Acqui Terme (AL).

In autunno ad Acqui Terme (AL) si svolgerà la cerimonia di assegnazione del Premio “Libro più gustoso dell’anno” dedicato a Claudia Ferraresi e consegnate le menzioni speciali che, come tradizione verranno attribuite a un editore, per l’attenzione portata alla veicolazione della cultura del cibo, del vino e del territorio; a un critico, per l’impegno volto a valorizzare la cultura del cibo, del vino e del territorio ed a un artista, per la sensibilità a rappresentare il tema del gusto.

 

 Calendario incontri e premiazioni Libri da Gustare 2020

Tutti gli incontri avranno inizio alle ore 16.30 presso il Teatro del Casinò di Sanremo

 

  • 10 marzo

“Orto e Cucina 4: 50 ricette on the road. Viaggio al Nord” a cura di Giorgione (Gambero Rosso)

Una nuova tappe per Giorgio Barchiesi, in arte Giorgione, che continua il suo giro d’Italia alla ricerca del buono, del bello e del “laido. L’oste di Gambero Rosso Channel, che conquista tutti a suon di test e golosità, ci porta in viaggio dalla Liguria al Carso, tra monti, mare e lago, tra artigiani eroici, contadini e pescatori, con lo scanzonato spirito di scoperta che è il suo marchio di fabbrica di Giorgione.

  • 27 marzo

Buono da morire è il cibo che avvelena i bolognesiAutore REMS Edizioni del Loggione

Buono da morire è come appare Vito agli occhi di tutti. Buono da morire è il primo capitolo di una serie di romanzi dedicati alle indagini di Vito e Veronica e alla loro caccia all’ Avvelenatore. Stefano Bicocchi, in arte Vito, è uno dei comici più noti d’Italia. Tutti conoscono le maschere che ha indossato in teatro, televisione e al cinema ma nessuno sa che ha un lato oscuro difficile da tenere a bada.

I Nuovi Onnivori di Roberta Schira EDITOREAntonio Vallardi

(Basta con il terrorismo alimentare: come mettere d’accordo onnivori e vegani)

In un mondo diviso tra un’umanità carnivora, ottusamente ottimista, senza alcun rispetto per gli animali e per il pianeta, e un’umanità catastrofista, che annovera fondamentalisti del «no carne», attivisti vegani e ambientalisti aggressivi, Roberta Schira ci mostra una terza via: un’alimentazione etica e tollerante all’insegna dello scambio culturale e della convivialità, che combini allevamento sostenibile e profitto, piacere della tavola e impatto ambientale zero.

  • 3 aprile 

LA CUCINA DEL CASALE di Luisanna Messeri edizioni Rai Libri

 “In cucina, basta un po’ di passione, buonsenso, dedizione”: è la più importante ricetta di Luisanna Messeri, che ha dedicato la sua carriera di cuoca a valorizzare ingredienti e sapori di una tradizione ricchissima, quella della cucina di casa italiana. Non solo un libro di ricette, ma con le preparazioni troviamo consigli, aneddoti, informazioni e “trucchetti”, in un grande racconto che ha il sapore di una serata passata accanto al fuoco.

Guerra e Pane Margherita Oggero edizioni Slow food

Il rapporto con il padre, e con il nonno, con mamma e nonna a mettere equilibrio; gli amici e i divertimenti bambini, nonostante la guerra dei grandi e la città ferita. Pagine preziose e sentite per chi ama gli scritti di famiglia, un diario che racconta come l’infanzia sappia interpretare con leggerezza anche le situazioni più complesse della vita.

  • 15 maggio

“Qui starete benissimo: ricette e storie delle Confraternite enogastronomiche italiane” a cura di Edoardo Toia (Nomos)

Il libro esplora e racconta l’affascinante e misterioso – mondo delle confraternite enogastronomiche italiane. Un mondo fatto di mantelli, riti e ricette segrete, ma che oltre alla suggestiva “coreografia” è fatto di solidissima tradizione e di antica conoscenza del territorio e della pratica culinaria. Un piccolo scrigno gastronomico di ingredienti e specialità da tutta Italia proposti in cinquanta ricette della tradizione, ma anche di un viaggio nei territori che le custodiscono.

Stappato. Un astemio alla corte di re Carlo” di Tiziano Gaia (Baldini e Castoldi)

Un viaggio nel mondo dei vini e di chi li degusta per professione, alternando autobiografia, coloriti aneddoti, curiose disquisizioni tecniche e riflessioni sulla spettacolarizzazione dell’enogastronomia. Un dissacrante «dietro le quinte» della critica enologica e una storia del vino raccontata in modo originale e sagace, incentrata sulla sua trasformazione in bene voluttuario, spogliato della funzione di bene primario e dunque potenzialmente inutile, ma a cui l’autore riconosce la capacità di cavalcare o addirittura anticipare i cambiamenti socio-culturali del nostro tempo.

“Un cuore con la coda. Con il fiuto ti aiuto” a cura di Roberto Zampieri (Pluriversum)

I cani allerta diabete di cui parla questo libro sono uno degli esempi più sbalorditivi, forse il più sbalorditivo, della collaborazione tra uomo e cane. La relazione che si instaura tra paziente e animale, grazie al protocollo originale messo a punto da “Progetto Serena onlus”, rispettoso del benessere di entrambi i partner, non ha soltanto una straordinaria valenza diagnostica – com’è evidente a tutti – ma diventa una vera e propria simbiosi, in una reciproca corrente di affetto che il cane esprime vegliando costantemente sull’amico umano.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento