Il Bistrot della Bottega del Gusto

TORINO
Via Sant'Anselmo, 4
Chiusura: Chiuso lunedì
Tel: 0110209969

Se d’inverno non avete tempo per andare fino a Carrù a gustare il bollito misto, nel Bistrot che occupa lo spazio di via Sant’Anselmo dove c’era l’unico ristorante kosher della città, si può gustare tutti i giorni con i suoi sette tagli di carne e le sue sette salse. Il titolare è un vulcano di energia e vi spiegherà ogni particolare, anche perché prima di fare il ristoratore faceva il macellaio e di questa cosa va particolarmente orgoglioso. Ma se non si ha voglia di un piatto così impegnativo di può puntare su un primo come gli gnocchi al ragù (sono fatti solo di patate, perché il titolare non ama metterci la farina) o i tajarin conditi in sei o sette modi diversi. Non manca la classica grissinopoli, che qui propongono nella versione sottile e l’altrettanto classica su una tagliata. Tra gli antipasti capunet, carne cruda e flan con fonduta, ma anche bagna cauda e le acciughe al verde, come nelle piole di una volta.tra i primi i plin con le tre carni nel ripieno. Con un tirami su all’arancia e una buona barbera della casa si spendono sui 40 euro. Ma si possono anche scegliere etichette di bianchi e di rossi non solo piemontesi in un’ampia carta. Da non dimenticare che questo è anche un tempio della finanziera e del fritto misto.

This post is also available in: Inglese Francese