Peperone di Carmagnola caramellato con bruss di pecora brigasca

Difficoltà: Facile

Preparazione: 45min

Porzioni: 3 persone

Ingredienti:

Due peperoni di Carmagnola, uno rosso ed uno giallo
Tre cucchiai di aceto balsamico
40 grammi di zucchero di canna
un pizzico di sale
bruss di pecora brigasca
olio evo

Procedimento:

Tagliare a listarelle, dopo averli puliti, lasciando la pelle, due peperoni, uno rosso ed uno giallo. Aggiungere 40 grammi di zucchero di canna, due cucchiai di aceto balsamico, un pizzico di sale, un filo d’olio evo. Mettere il tutto in una pentola e, a fuoco dolce, fare caramellare i peperoni cuocendoli una ventina di minuti (devono rimanere croccanti). A cottura ultimata togliere i peperoni dal caramello, ormai abbastanza denso, e farli raffreddare. Mettere il caramello rimasto in un contenitore di vetro. Sistemare i peperoni in un piatto (a raggiera, sovrapposti o come detta la fantasia), aggiungere una noce abbondante di bruss di pecora brigasca e bagnarlo con parte del caramello. Si possono servire sia caldi che a temperatura ambiente. Abbinamento enologico: Vermentino della Riviera Ligure o un Arneis fruttato. Non stona un profumato Asti secco.

 

Povron e Fie’

Difficoltà: Facile

Preparazione: 35min

Porzioni: 4 persone

Ingredienti:

4 peperoni Carmagnola
una cipolla bianca grande
6 fichi neri
una manciata di capperi di salina
una manciata di pinoli
olio evo
zucchero di canna
aceto di mele
basilico
scorza di limone
concentrato di pomodoro

Procedimento:

Sbucciare da crudi i peperoni con apposito spelucchino zigrinato (li rendera’ più digeribili) e tagliarli a pezzettoni Mondare la cipolla e affettarla finemente.
In una padella capiente versare olio evo qb , i pinoli e lasciar scaldare bene. Aggiungere le cipolle , i peperoni , un pizzico di sale e un cucchiaio di zucchero di canna. lasciar rosolare per bene con anche due dei sei fichi tagliati a spicchi. Aggiungere i capperi, le foglie di basilico, la scorza intera del limone, il concentrato di pomodoro e sfumare con un bicchierino di aceto di mele. Proseguire la cottura aggiungendo acqua se occorre fino a quando i peperoni non risulteranno morbidi ma ancora croccanti. In una padella a parte scottate i fichi rimasti e tagliati a fette in una noce di burro e un cucchiaino di zucchero. lasciar caramellare a fuoco molto alto. aggiungere i fichi alla peperonata e aggiustare di sale e pepe ed eventualmente aggiungere ancora un goccio di aceto.
Servite questa peperonata tiepida e se dovesse mai avanzare provate a condirci anche un
buon piatto di maccheroni!

 

Tortelli di coniglio in porchetta su crema di peperoni dolci e briciole di salsiccia

Difficoltà: Media

Preparazione: 50min

Porzioni: 2 persone

Ingredienti: 

Procedimento:

 

Formaggetta al peperone quadrato di Carmagnola

Difficoltà: Media

Preparazione: 25min

Porzioni: 4 persone

Ingredienti:

Peperone Lungo o Corno di Bue rossi o gialli 1 kg
Zucchero 200 g
Aglio di Vessalico 2 spicchi
1 Peperoncino secco

Procedimento:

Ai nostri clienti serviamo sempre delle marmellate per accompagnare i nostri formaggi. D’estate quando abbondano i peperoni preparo le marmellate che servo durante tutto l’anno. Fra i diversi peperoni quella che ha una marcia in più è sicuramente quella realizzata con il peperone di Carmagnola Lungo o corno di Bue.
Per la preparazione si lavano i peperoni, si toglie la parte superiore ed i semi, e si tagliano a pezzi.
In una pentola mettiamo gli spicchi d’aglio finemente tritati e il peperoncino intero, lo zucchero.
Si cuoce a fuoco basso, mescolando ogni tanto e portando a ebollizione 100 gradi. Dopo pochi minuti spegnete e con un minipimer riducete la preparazione ad una purea. Mettete nei vasetti e conservate come fate normalmente per le altre marmellate. Conservate in luogo fresco e se aperta conservatela in frigo e consumatela in pochi giorni. Di questa marmellata be faccio anche altre versioni con l’aggiunta di qualche foglia di basilico fresco o sostituendo l’aglio con della cipolla egiziana fresca.

 

Peperoni e alici a Beccaficu

Difficoltà: Facile

Preparazione: 30min

Porzioni: 4 persone

Ingredienti:

8 filetti di peperone arrostiti e sbucciati
400 gr, di alici fresche
Una tazza di pane pesto
Un cucchiaio di pinoli
Un pizzico di semi di finocchio
Una manciata di uva passa
Sale
Olio E.V.O.

Procedimento:

In una tazza di pane pesto si aggiungono i pinoli, i semi di finocchio, l’uva passa preventivamente ammollata, sale mischiando il tutto.
Si adagia su un vassoio inox abbondante carta da forno unta con fondo di olio. Si adagiano i filetti di peperone, sui quali verranno adagiate le alici diliscate e sfilettate.
Si ricoprono i filetti con il misto di pan pesto, un filo d’olio E.V.O. e si inforna a 220 gradi per 15 minuti. A cottura ultimata si otterrà una crosticina leggermente brunita.

 

Cubetto di baccalà su crema di peperoni, zenzero e gocce di bagna cauda

Difficoltà: Media

Preparazione: 35min

Porzioni: 2 persone

Ingredienti:

Procedimento:

 

Peperoni di Carmagnola e cozze

Difficoltà: Facile

Preparazione: 40min

Porzioni: 2 persone

Ingredienti:

un peperone di Carmagnola rosso della varietà quadrato
una zucchina trombetta
cozze di La Spezia
crostini di pane croccanti
aglio e prezzemolo

Procedimento:

In una pentola in acciaio rosolare delicatamente uno spicchio d’aglio in camicia
con il peperone tagliato a piccoli pezzi aggiungere poca acqua e lasciare cuocere
pulire le cozze e in una ampia padella aprirle e condervare il liquido di cottura
Con un frullatore potente frullare i peperoni sino ad ottenere una zuppetta densa aggiungendo qualche cucchiaio di acqua delle cozze
tagliare la zucchina con il pelapatate così da ottenere dei nastri ,cuocerli delicatamente al vapore per ammorbidirli
Pesentazione
in una fondina versare la zuppetta di peperone di Carmagnola
al centro realizzare un nido con i nastri di zucchina inserire nel centro le cozze sgusciare ed intorno sistemare i crostini croccanti
versare un filo d’olio ,spolverare con un po’ di pepe macinato al momento e servire

 

Paella mista con peperone di carmagnola

Difficoltà: Media

Preparazione: 140min

Porzioni: 8 persone

Ingredienti:

500 grammi di riso
2 coscie di pollo disossate
400 grammi di salsiccia piccante
500 grammi di seppie pulite
1 kg di cozze
2 peperoni gialli di carmagnola
4 zucchini medi
500 grammi di piselli surgelati
1 bicchiere e mezzo di birra (possibilmente rossa)
1 bicchiere e mezzo di vino bianco
1 bicchiere di aceto bianco
1 carota
4 cipollotti
2 spicchi d’aglio
1 limone bio
alloro e rosmarino q.b.
1 cucchiaio di capperi sotto sale
1 ciuffo fi prezzemolo (2 cucchiai da tritato)
olio di oliva extravergine q.b.
2 bustine dizafferano
sale q.b.

Procedimento:

Tagliate le cosce di pollo a striscioline larghe 1 cm e mettetele in una terrina; tritate finemente 2 rametti di rosmarino e cospargeteli sul pollo assieme a 2 foglie di alloro; affettate finemente 1 cipollotto ed aggiungete anche questo; irrorate con la birra; spruzzate con due cucchiaini di sale e due cucchiai di olio; mischiate il tutto (usate pure la mano) per bene, coprite con la pellicola e lasciate riposare in frigo per almeno 1/2 ora.

Tagliate la salsiccia a tocchetti di 2 cm; affettate finemente 1 cipollotto; scaldate una padella antiaderente con un filo di olio ed aggiungete i tocchetti di salsiccia girandoli sovente; quando cominciamo a dorare aggiungete il cipollotto e continuate a girare; quando il cipollotto è ammorbidito irrorate con il ½ bicchiere di birra restante fate sfumare abbassate la fiamma e coperchiate; fate cuocere per 15/20 minuti (se fosse necessario aggiungete un po’ di acqua calda); se volete abbassare la piccantezza del piatto dopo aver aggiunto un po’ di acqua “scolate un po’ di sughetto” che avrà preso il piccante ….; mettete da parte la salsiccia:

A questo punto il pollo sarà abbastanza marinato… quindi….. Lavate BENE la padella antiaderente scaldatela con fuoco abbastanza vivo e vuotatevi il contenuto della terrina girando soventequando comincia a fare il sugo girate un ultima volta, abbassate il fuoco e coprite; fate cuocere per 15/20 minuti (se fosse necessario aggiungete un po’ di acqua calda); controllate il sale e mettete da parte il pollo.

Pulite i peperoni eliminando semi e parti bianche; tagliateli a striscioline di 2 cm di diametro; metteteli in uno scolapasta e sciacquateli bene sotto l’acqua fredda; detro lo scolapasta nel lavandino irrorateli con l’aceto e fateli girare un po’; lasciateli nel lavandino per una ½ ora.

Nel frattempo pulite gli zucchini; tagliateli a rondelle da 1cm di diametro e sciacquateli sotto l’acqua fredda; affettate finemente 1 cipollotto; lavate la padella del pollo e scaldatela a fuoco medio con un filo di olio; fate saltare i zucchini per un paio di minuti quindi unite il cipollotto; continuate a far saltare per un paio di minuti quindi spruzzate con 2 cucchiaini di sale; girate abbassate il fuoco eproseguite la cottura per 10 min; controllate la cottura (i zucchini devono rimante piuttosto croccanti) ed il sale; tenete da parte i zucchini

Scongelate i piselli sotto l’acqua fredda; metteteli in un tegame medio con tre dita di acqua, ½ bicchiere di olio, 1 spicchio di aglio, 2 foglie di alloro e fateli sobbollire (il tempo di cottura dipende da che opiselli trovate … meglio usare qualli medi che tengono di più la cottura) lasciandoli al dente; soclateli eliminando aglio e alloro e teneteli da parte;

Risciacquate bene i peperoni sotto l’acqua fredda; affettate finemente l’ultimo cipollotto; riscaldate nuovamente la padella (lavata) con un filo d’olio e fateli saltare fin quasi a d abrustorirli; aggiungete il cipollotto e poi spruzzate con 2 cucchiaini di sale; aggiungete ½ bicchiere di acqua, abbassate il fuoco e completate la cottura (i peperoni devono a differenza delle altre verdure essere ben cotti = più digeribili) (P.S. io consiglio, quasi a fine cottura, di aggiungere ancora un po’ di acqua calda per creare un po’ di “brodo” di peperone da eliminare scolandolo perché per sua natura il gusto dei peperoni copre un po’ quello degli a tri ingredienti); tenete da parte i peperoni;

Tagliate a tocchetti le seppie; sciacquatele bene sotto l’acqua fredda; lavate affettate la scorza del limone (SOLO LA PARTE GIALLA) e tritatela finemente con i capperi; scaldate la padella e fate saltare le seppie con uno con un filo d’olio ed 1 spicchio d’aglio; aggiungete il trito di capperi e limone e spruzzate con 1 cucchiaino di sale (i capperi sono già salati) e continuate a far saltare per un paio di minuti; sfumate con ½ bicchiere di vino bianco abbassate il fuoco e coperchiate; ultimate la cottura per 10/15 minuti a fuoco basso; tritate ed aggiungete il prezzemolo; controllate il sale e mettete da parte le seppie.

Pulite le cozze (fatevele prepulire in pescheria) togliendo tutti i barbigli; sciacquatele sotto l’acqua fredda; mettetele in tegame abbastanza capiente (da aperte prendono più del doppio dello spazio che da chiuse) con ½ bicchiere di olio e 2 spicchi di aglio; accendete il fuoco subito basso, poi quando cominciano ad aprirsi a fare il loro brodo, a fuoco medio; a quel punto giratele per bene ed irrorate col bicchiere di vino bianco rimasto; continuate la cottura per 5/10 minuti; spegnetele; con una schiumarola sollevatele lasciando il brodo nella pentola; mettetele in un scolapasta e sciacquatele per bene sotto l’acqua fredda; eliminate quelle che sono restate chiuse e tenetele da parte.

Filtrate il brodo delle cozze facendo attenzione che non restino residui di conchiglia rotti o eventuale sabbia sul fondo; tenetelo da parte;

Portate a bollore 2,5 litri di acqua; fate un brodo vegetale leggero col cipollotto restante, la carota, 1 spicchio di aglio 2 foglie di alloro e 2 ramettti di rosmarino MA inizialmente SENZA sale (cuocete a fuoco medio per 30/40 minuti da quando inizia a bollire; filtrate riportatelo a bollore aggiungete il brodo filtrato delle cozze assaggiate ed aggiustate il sale; aggiungete lo zafferano fate sobbollire per 2 minuti e spegnete.

Sciacquate il riso molto bene sotto l’acqua fredda in modo da eliminare completamente l’amido; in una grossa padella antiaderente; fate scaldare ½ bicchiere di olio; aggiungete e tostate il riso quindi aggiungete 4 bei mestoli di brodo e tenete il fuoco medio basso; continuate fino a metà cottura (il tempo di cottura dipende dal tipo di riso che usate; quindi aggiungete la carne (pollo e salsiccia) con altro brodo; a 2 /3 di cottura aggiungete il pesce (seppie e cozze); 2 minuti prima di spegnere aggiungete tutta la verdura; quindi spegnete e lasciate riposare 1 minuto (il riso deve restare piuttosto asciutto.
Servire subito; se vi va potete spruzzare sul piatto ancora un po’ di prezzemolo tritato fresco.

BUON APPETITO!!!!!!!!!!

PS. lo so che la ricetta prevede di mettere tutti gli ingredienti assieme coprirla e non toccarla più…… ma io preferisco inserirli in modo da tenerli tutti alla giusta cottura (ad esempio le cozze starccotte sono inavvicinabili……) e tenere anche sotto controllo la cottura del riso: PERDONATEMI!!!!!

 

Cake salato tonno e peperoni

Difficoltà: Facile

Preparazione: 70min

Porzioni: 4 persone

Ingredienti:

3 uova
200 g farina
10 cl olio Evo
10 cl latte
300 g peperoni rossi e verdi
190 g tonno sott’olio (peso sgocciolato)
1 bustina di lievito per torte salate
100 g groviera grattugiata
Erbette: timo, rosmarino, salvia, origano.
Sale , pepe

Procedimento:

Accendete il forno a 180 gradi.
Lavate e pulite i peperoni, tagliateli a falde.
In una padella cuocete con poco olio d’oliva i peperoni.
Quando saranno un po’ arrostiti aggiungete sale e pepe.
In una terrina amalgamante le uova, la farina e il lievito.
Aggiungete, un poco alla volta, il latte tiepido, l’olio e le erbette.
Incorporate la groviera, i peperoni e il tonno ben sgocciolato.
Versate il tutto in uno stampo da plum cake foderato con carta forno.
Fate cuocere per 50 minuti.
 

Patè al peperone di carmagnola

Difficoltà: Facile

Preparazione: 30min

Porzioni: 6 persone

Ingredienti:

Un peperone rosso quadrato di Carmagnola
80 gr. di tonno sott’olio
Una piccola patata lessata
Un cucchiaio di capperi dissalati
Erba cipollina
Olio evo
sale

Procedimento:

Scottate il peperone sulla fiamma finchè tutta la pelle risulterà abbrustolita. Lasciatelo intiepidire in un sacchetto di carta ben chiuso, quindi spellatelo e privatelo dei semi. Schiacciate la patata in un piatto con una forchetta.
Mettete il peperone tagliato a dadini nel mixer insieme al tonno sgocciolato, i capperi, un filo d’olio, frullatelo alla massima velocità e, solo alla fine, incorporate la patata, frullandola pochi secondi.
Insaporite con il pizzico di sale e con l’erba cipollina tagliata finemente.